Flash player non installato: DOWNLOAD

AIA 2007

Premio AIA 2007 alla Migliore Tesi di Laurea 2006

"Analisi dell'effetto elasticità del sistema sterzo sulle prestazioni di centratura in rettilineo"

Claudio Fonti - Politecnico di Torino - Facoltà di Ingegneria - Corso di Laurea specialistica in Ingegneria dell'Autoveicolo

Relatori: prof. Giancarlo Genta - ing. Nicola Amati

Sessione di laurea del 20 dicembre 2006

In questo studio si è analizzata l'influenza sulla centratura del veicolo dei parametri principali di progetto del sistema di sterzo, includendo anche l'effetto del sistema di asservimento.
I risultati ottenuti, mediante un modello matematico del veicolo, sono stati confrontati con quelli sperimentali, ricavando una buona corrispondenza.

Commissione valutatrice: ing. Lorenzo Morello - ing. Giuseppe Righes - ing. Giampiero Brusaglino - ing. Stefano Iacoponi

Motivazione:
- argomento di interesse rilevante ai fini della progettazione di sistema sull'autoveicolo
- il lavoro contiene modelli matematici con validazione sperimentale
- si inserisce su un filone di ricerca, orientato a conservare e sviluppare la superiorità delle prestazioni di handling e comfort delle vetture di costruzione italiana.

Premio assegnato nell'ambito del '6° Workshop Collaborazione Università-Industria - La formazione nell'innovazione automotive in Italia' (Ferrari, Sala Rossa - Maranello MO, 29 giugno 2006)

Premio AIA 2007 alla Migliore Innovazione 2006

"La famiglia X-Tracker rappresenta una nuova generazione di cuscinetti ruota dalle prestazioni superiori sia in termini di durata che in termini di miglioramento delle prestazioni in frenata di un veicolo "

Domenico DUCCI - SKF Industrie S.p.A. - Airasca (Torino)

La famiglia X-Tracker è costituita da cuscinetti ruota della terza generazione nella versione con due corone: ibrida, una di sfere ed una di rulli conici, o con soli rulli conici.
Viene così incrementata la rigidezza della flangia rotante e la distanza tra i centri di pressione del cuscinetto.
Tali caratteristiche contribuiscono direttamente ad una maggiore rigidezza del disco freno e ad una riduzione dei problemi del ritardo nei ritorni degli stantuffi freno dopo la frenatura.
Questa realizzazione, specie quella ibrida, comporta anche un incremento della durata del cuscinetto, sopportando incrementi di carico del disegno base della vettura senza modificare gli altri elementi della sospensione, interfacciati al cuscinetto.

Commissione valutatrice: ing. Enrico Duelli - ing. Stefano Re Fiorentin - ing. Giuseppe Righes - prof. Mauro Velardocchia

Motivazione:
- incremento della capacità di carico e della rigidezza globale del cuscinetto ruota, a parità di dimensioni esterne
- effetto benefico sulle vibrazioni del sistema freno, con aumento del comfort del guidatore, e riduzione degli spazi di frenatura
- riduzione dell'attrito pastiglie - disco freno fuori dalla manovra di frenata, dovuti al "brake drag"

L'innovazione, testata in laboratorio, ha iniziato la sua fase applicativa.

Premio assegnato in occasione del 3° Convegno  'Cavalcando il futuro' (Centro Congressi Unione Industriale  - Torino, 22 novembre 2007) e ritirato dall'ing. Cengiz SHEVKET, Direttore della Car Corner Engineering SKF.

 


Press releases

  • 28 agosto 2014

    Innovation in Automotive

    Teoresi ed i suoi partner internazionali, Maplesoft, Intrepid Control Systems e RA Consulting, in collaborazione con ATA - Associazione Tecnica dell'Automobile, presentano il seminario gratuito

    [Continua]

  • 21 luglio 2014

    Workshop “Il laser nell’Automotive” - 8 ottobre 2014

    Dalla telemetria alla marcatura laser. Basi scientifiche, casi risolti e applicazioni pratiche del settore automotive e industriale

    [Continua]

Vedi tutte

Sondaggio

Ti piace il nuovo sito?

[Risultati|Sondaggi]
Voti:605